Biografia

Cristina Galietto, nata a Napoli, è una giovane chitarrista italiana di 23 anni, vincitrice Eurostrings 2021. Il suo percorso con la chitarra l’ha portata in molti paesi Europei, dove ha tenuto concerti, masterclasses e molto altro ancora.
Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti alle competizioni internazionali di chitarra classica,
ricordiamo i Primi Premi al “Alexis Rago” International Guitar Competition di Stoccarda,
International Competition for Young Guitarists “Andrés Segovia” di Monheim am Rhein, l’Uppsala International Guitar Festival and Competition di Uppsala e recente, per il quale è diventuta Eurostrings star 2021, il prestigioso Primo Premio all’Eurostrings competition 2021 tenutosi a Petrer, in Spagna, che comprende una tournée di concerti in Europa, Stati Uniti ed Asia nel prossimo anno.
Cristina ha tenuto concerti solistici in molti paesi europei, tra i quali Germania, Serbia, Romania, Inghilterra, Austria, Lussemburgo e naturalmente Italia. Ha iniziato i suoi studi musicali alla tenera età di 7 anni con suo padre, insegnante di chitarra. Ha frequentato il Liceo Musicale “Margherita di Savoia” di Napoli nella classe di chitarra del Maestro Enzo Amato. A 16 anni ha trascorso un anno frequentando la Blatchington Mill School di Brighton (UK) per perfezionare le sue abilità linguistiche e nel contempo approfondendo lo studio della chitarra privatamente con il Maestro Carlos Bonell presso il Royal College of Music di Londra. Ha studiato anche presso il Conservatorio di Musica “San Pietro a Majella” di Napoli e poi il Diploma Accademico di II livello con pieni voti, Lode e Menzione presso il Conservatorio di musica “Domenico Cimarosa” di Avellino.
Contestualmente, ha frequentato le Masterclass con il Maestro Aniello Desiderio presso
l’Accademia Stefano Strata di Pisa.
Ad oggi frequenta la Universität für Musik und darstellende Kunst di Graz (Austria), dove studia con i Maestri Paolo Pegoraro e Lukasz Kuropaczewski.
Il suo primo Album Avant l’Aube, uscito alla fine del 2020 (Timespan recordings), include musica di compositori come Joaquin Rodrigo, Domenico Scarlatti e Alexis Rago, tutti rappresentativi di un modo intimo, delicato e passionale di sentire la musica – caratteristiche che emergono nel suo modo di suonare e dalle quali il pubblico resta ammaliato. La chitarra con la quale Cristina suona è uno strumento di alta liuteria realizzato dal Maestro Liutaio partenopeo Alessandro Marseglia.